Risparmio idrico

Logo atac acquedotto e depurazione std

 

 

 

 

In questi ultimi anni, in Italia, stiamo consumando più acqua di quella che la natura riesce a produrre. Ciò significa che, continuando così, tra qualche anno vi saranno forti problemi di approvvigionamento idrico.
Ancora oggi tuttavia moltissime persone considerano l’acqua un bene inesauribile ed eternamente rinnovabile, senza quindi percepire il reale valore della risorsa.
Ogni cittadino italiano consuma in media 250 litri al giorno, nessuno in Europa consuma più di noi!
Con piccoli accorgimenti e semplici buone azioni si riesce a dimezzare il consumo di acqua, la risorsa più preziosa per l’uomo.

Dieci buone azioni per risparmiare acqua

  1. Rinuncia alle bottiglie di plastica! L’acqua del rubinetto è buona da bere. In questo modo rispetterai anche l’ambiente.
  2. Chiudi il rubinetto mentre ti lavi i denti. Così potrai risparmiare fino a 10000 litri d’acqua all’anno.
  3. Attento a chiudere bene il rubinetto, se goccia fa sprecare fino a 24000 litri d’acqua all’anno.
  4. Scegli la doccia al posto del bagno in vasca. Per un maggiore risparmio ricordati di chiudere il rubinetto durante l’insaponatura e di regolare il flusso dell’acqua.
  5. Evita di gettare nel water cotton fioc, cerotti, dischetti di cotone e tutto ciò che usi per l’igiene personale. In questo modo non produrrai danni agli impianti di depurazione.
  6. Fa’ montare il frangigetto aeratore sul rubinetto e nella doccia. Così, fermare lo spreco di tanti litri d’acqua è più facile.
  7. Usa l’acqua con cui hai lavato frutta e verdura per annaffiare le piante di casa. Per il giardino usa acqua non potabile.
  8. Conserva l’acqua di cottura della pasta nel lavello, è un ottimo sgrassante per i piatti e utilizza l’acqua corrente solo per il risciacquo.
  9. Utilizza la lavatrice e la lavastoviglie a pieno carico riducendo così la frequenza dei lavaggi; preserverai l’ambiente e garantirai anche una minore usura ai tuoi elettrodomestici.
  10. Usa acqua non potabile per lavare l’auto oppure portala negli impianti di autolavaggio autorizzati.